Info Roma

Eventi a Roma

Maratona di Roma Marzo 2015

Il percorso della Maratona di Roma 2015 è mediamente scorrevole e presenta alcune piccole novità nella zona di partenza e arrivo. Lo start e l'arrivo sono posizionati su Via dei Fori Imperiali, all’altezza del Foro di Traiano e del Campidoglio. Cambia il senso di marcia in fase di arrivo: contrariamente alle precedenti edizioni, si percorrerà Via dei Fori Imperiali lasciandosi alle spalle P.za Venezia, con fronte al Colosseo. Il tracciato prevede 77 cambi di direzione (nessuna curva a gomito) e circa 7,6 km di sampietrini. Il passaggio di mezza maratona coincide con via della Giuliana. Come lo scorso anno, oltre al ritorno a San Pietro, ci sarà il suggestivo il passaggio sul Ponte Settimia Spizzichino (circa km 4,5), il Traforo Umberto I (circa km 41), via Nazionale con Largo Magnanapoli (circa km 41,5 con a destra, sullo sfondo, il Quirinale). Sempre come nel 2014, eliminato l’impegnativo anello finale attorno al Colosseo e, per l’impossibilità tecnica di garantire assistenza a partecipanti e pubblico, il passaggio a Fontana di Trevi.

1°Domenica del Mese Musei Gratis

1°DOMENICA DEL MESE MUSEI GRATIS Ogni prima domenica del mese, i luoghi della cultura statali (musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali) sono ad ingresso gratuito per tutte le categorie di visitatori. Prima di effettuare la visita, si consiglia sempre di telefonare alla sede museale per accertarsi della sua apertura. L'ingresso gratuito non sempre comprende la visita alle mostre in corso per le quali invece potrebbe rimanere in vigore la tariffazione apposita. Domenica 5 aprile 2015 (domenica di Pasqua) sono aperti ad ingresso gratuito: - Colosseo e Foro Romano / Palatino (ingresso contingentato) - Domus Aurea (visita al cantiere di restauro, accesso solo con prenotazione obbligatoria on line www.coopculture.it oppure presso il call center dedicato al numero 06 39967700) - Galleria Borghese (rimane obbligatoria la prenotazione di € 2,00) - GNAM Galleria Nazionale Arte Moderna - Museo nazionale Etrusco di Villa Giulia - Museo HC Andersen, Museo M. Praz, Museo Boncompagni Ludovisi per le Arti decorative e il Costume - Museo nazionale Romano (Palazzo Massimo, Palazzo Altemps, Crypta Balbi, Terme di Diocleziano) - Galleria nazionale d'Arte Antica Palazzo Barberini - Galleria nazionale d'Arte Antica Palazzo Corsini - Galleria Spada - Museo nazionale di Palazzo Venezia - Museo nazionale di Castel Sant'Angelo (ingresso contingentato) - Museo nazionale d'Arte Orientale "G. Tucci" - Museo nazionale Preistorico Etnografico "L. Pigorini" - Museo nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari - Museo nazionale dell'Alto Medioevo - Museo nazionale degli Strumenti Musicali - Scavi di Ostia Antica - Museo Ostiense - Mausoleo di Cecilia Metella - Terme di Caracalla - Villa dei Quintili - Santa Maria Nova sull'Appia Antica - Villa Adriana a Tivoli - Villa d'Este a Tivoli Rimane invece con biglietto d'ingresso a tariffazione consueta il MAXXI. Leggi anche: DOMENICA AL MUSEO. Ingresso gratuito per tutti nei musei CIVICI

Matisse Scuderie del Quirinale

Matisse con alcuni capolavori assoluti - per la prima volta in Italia - dai maggiori musei del mondo: Tate, MET, MoMa, Puškin, Ermitage, Pompidou, Orangerie, Philadelphia, Washington solo per citarne alcuni. Curata da Ester Coen, con un comitato scientifico composto da John Elderfield, Remi Labrusse e Olivier Berggruen, Matisse. Arabesque, vuole restituire un'idea delle suggestioni che l'Oriente ebbe nella pittura di Matisse: un Oriente che, con i suoi artifici, i suoi arabeschi, i suoi colori, suggerisce uno spazio più vasto, un vero spazio plastico e offre un nuovo respiro alle sue composizioni, liberandolo dalle costrizioni formali, dalla necessità della prospettiva e della "somiglianza" per aprire a uno spazio fatto di colori vibranti, a una nuova idea di arte decorativa fondata sull’idea di superficie pura. Henri Matisse non era destinato alla pittura, “Sono figlio di un commerciante di sementi, al quale avrei dovuto succedere nella gestione del negozio”, cerca di intraprendere la carriera di avvocato prima di diventare un artista. Sarà la sua salute a cambiare il corso della storia. Lavorava come assistente in uno studio legale di Saint-Quentin, quando nel 1890 una grave appendicite lo costringe a letto per quasi un anno. Comincia a dedicarsi alla pittura e dal 1893 frequenta l’atelier del pittore simbolista Gustave Moreau insieme con l’amico Albert Marquet. Si iscrive ufficialmente all'École des Beaux Arts nel 1895, dove insegnano molti Orientalisti.

Numeri Tutto quello che conta da zero ad infinito

alt

Roma Palazzo delle Esposizioni dal 16 Ottobre 2014 al 31 Maggio 2015

Al  Palazzo delle Esposizioni  si parla di numeri e lo fanno con l’obiettivo di coinvolgere tutti:

da chi ha pochissima confidenza con la materia e qualche curiosità, fino al visitatore più

preparato ed esigente.Molte attività di laboratorio, studiate appositamente per le diverse età

e classi scolastiche e per il pubblico adulto con differenti conoscenze della materia,

accompagneranno tutti, proprio tutti, all’interno di un mondo affascinante

e fondamentale per comprendere molto di ciò che ci circonda.

 

Fotografia Festival 2014

alt

Roma MACRO dal 27 Settembre 2014 al  11 Gennaio 2015

Il "Portrait" è il tema della 13 ° edizione del Festival Internazionale di Fotografia di Roma

in mostra oggi al MACRO. La collezione di fotografie illustra la trasformazione del "ritratto"

nel corso della storia e riflette come i cambiamenti nell'arte della fotografia hanno influenzato

la società. Inoltre, i lavori della Commissione Roma 2014, un gruppo di artisti internazionali

pagano con il compito di catturare un ritratto di Roma, in base al loro propria interpretazione

della città sarà in mostra.